Hogan Interactive 40

Partendo dal dibattito, supportato dall’Unesco, sul valore culturale delle tradizioni alimentari e delle produzioni locali tipiche, l’elaborato avanza alcune proposte per un programma di sviluppo sostenibile per la valle del fiume Aso, un’area delle Marche meridionali che individua nella campagna e nelle produzioni agricole tradizionali i suoi principali tratti distintivi. Dopo aver fatto luce sui temi del valore di produzione del patrimonio culturale e del made in Italy e sulle potenzialità dei prodotti place specific, il contributo rivolge l’attenzione alle peculiarità e risorse del territorio della Valdaso, mediante il ricorso combinato agli strumenti della desk e della field research, ponendo particolare attenzione al tema della percezione e della consapevolezza, presso chi vive e opera in Valdaso, del valore del “made in Valdaso”. L’elaborato si conclude con la definizione di una serie di proposte di marketing territoriale orientate al trinomio “Cibo Cultura Paesaggio”, individuando, quindi, nei prodotti tipici locali un elemento trainante di sviluppo e dimostrando che il successo di un territorio dipende dalla capacità di individuare le strategie più congeniali alle sue specificità..

L del naso elettronico. Anche se affascinante, complicato applicare l della diagnosi basata sull degli amici a quattro zampe nella realt Addestrare un singolo cane richiede tempo e parecchio denaro (circa 45.000 euro nel caso dello studio in Giappone). Ma anche se non si arrivasse ad arruolare i cani come diagnosti, per chi fa ricerca in questo settore vale la pena proseguire con gli studi: se si identificasse la precisa molecola riconosciuta dai cani, a fiutarla potrebbe essere anche un naso elettronico in laboratorio..

Le sinergie, dal buco alla buca, sono in effetti forse pi concrete di quelle della Fs, visto che almeno le caselle postali in aeroporto ci sono mentre l’alta velocit non arriva n a Fiumicino n a Malpensa. Se son rose fioriranno. Un’ipotesi accreditata che alla fine Poste, Fintecna e Ferrovie possano farsi carico pro quota dell’intervento pubblico unite assieme in un’inedita alleanza costruita sotto la regia del governo.

6. Scommettiamo che Nel 1975 Stephen Hawking afferm che i buchi neri erano oggetti in grado di “divorare” tutto, distruggendo anche l di ci che inghiottivano per, forse, farla riapparire in un altro universo. La rivoluzionaria teoria contraddiceva la meccanica quantistica, secondo cui l contenuta nella materia non pu andare persa del tutto: ecco perch il fisico John Preskill del Californian Institute of Technology scommise con Hawking che si trattasse di un abbaglio.

Lascia un commento