Hogan Lovells Spain

Fare i falsi modesti. Capita spesso, tra amici o in ambito lavorativo, di avere a che fare con qualcuno che, invitato a parlare di un suo difetto, citi un tratto che difetto non (per esempio: sono un perfezionista, un tipo troppo ordinato, puntuale al decimo di secondo). Questo atteggiamento non ci fa risultare simpatici: secondo uno studio pubblicato sulla Harvard Business School, pi facile che a un colloquio venga preso chi onesto sulle proprie debolezze.

Ciclabile ideale non segue uno schema fisso. Ha un fondo comodo, ma rustico, anche se non sconnesso o eccessivamente sassoso, altrimenti si finisce per guardare sempre la ruota davanti e si perde di vista il paesaggio. Il fondo in asfalto il migliore, ma certamente non bello come le strade bianche.

I loghi veicolano messaggi potenti e diretti, che rimangono impressi a lungo. Che cosa accadrebbe se i marchi dei prodotti che mangiamo sparissero, per far posto all’indicazione sulle loro Calorie (chilocalorie Kcal usate per indicare l’apporto energetico medio di un alimento)? L’account Instagram Calorie Brands sostituisce ai nomi dei cibi pi grassi il loro apporto calorico, in un messaggio diretto e provocatorio (a tratti, ai limiti dell’ansiogeno). Ma senza voler fare terrorismo psicologico in fatto di cibo, vedere nero su bianco che cosa realmente stiamo ingerendo fa comunque un certo effetto..

He is the youngest on the pitch, but everyone gives him the ball. That is the greatest compliment for a footballer. He is incredibly good, and should play for Barcelona or Real Madrid one day,” Thomas said.. West ha riletto questi principi in chiave contemporanea, inserito un’illuminazione artificiale basata sull’uso di led da programmare a piacere, arricchito il progetto con dettagli preziosi, come l’ascensore rivestito di pelle, portando la trasparenza anche all’interno della casa. L’autore va oltre il minimalismo, grazie all’uso di materiali e colori neutri, crea uno stile nuovo, particolare e originale. Il risultato è un’abitazione modello, dove il lusso domina, ma non infastidisce, dove la sofisticazione arriva al massimo livello, formale e progettuale.

SU DUE LIVELLI. Completamente aperte verso il mare sono le vetrate panoramiche del piano terra che non fanno che aumentare la sensazione di trovarsi immersi nelle dune. Le porte scorrevoli proiettano l’area living verso l’esterno e consentono una vista a 360 gradi.

Una piccola ma significativa conferma delle difficoltà a superare certe fratture del passato è arrivata poche settimane fa. Quando lo scrittore triestino di lingua slovena Boris Pahor, 96 anni, autore di Necropoli e vincitore nel 2008 del premio Viareggio, dopo un tira e molla ha rifiutato la massima onorificenza comunale: Io ho sofferto molto, sono stato rinchiuso nei lager di Hitler ma in precedenza ho patito anche le violenze del Ventennio. In tutta la mia gioventù non ho avuto una scuola.

Lascia un commento